Pepite e nuggets di pollo: perché non dovresti mangiarle mai

nugget-pollo-dietaLe pepite di pollo, o nuggets nella loro nomenclatura americana, sono quei piccoli pezzi di pollo impanato che sono venduti sia dalle grandi catene del fast-food, sia dai supermercati come prodotto pronto da cucinare.

Sono pratiche, piacciono a grandi e piccini, sono economiche e permettono all’industria di riciclare gli scarti di pollo.

Cosa c’è di meglio per un’umanità sempre più affamata? In realtà molto. Oggi parliamo del perché le pepite sarebbe meglio non mangiarle.

Con i nuggets il vero pollo sei tu

E’ un’espressione un po’ forte, ma credetemi, calzante. Nei nuggets di pollo ce n’è davvero poco. Quanto? Non lo sappiamo. Nessuna delle aziende che li producono forniscono dati certi sul contenuto in percentuale di carne.

Ma come, non si chiamano nuggets di pollo? Si, ma forse sarebbe meglio chiamarli al pollodato che del pennuto che tanto piace a chi è a dieta ce n’è raramente più del 50%.

Il resto della pepita è composto da addensanti, aromatizzanti, conservanti, amidi e uova essiccate. Il tutto per dare consistenza ad un prodotto che altrimenti si sfalderebbe non appena appoggiato nell’olio.

Si, si sfalderebbe, perché non si tratta di pezzi di pollo interi, ma di carne sminuzzata e poi pressata. E anche per la percentuale di pollo non c’è poi tanto da rallegrarsi: ci finiscono dentro tutti gli scarti del volatile, roba che fino a qualche anno fa nessuno si sarebbe mai sognato neanche di toccare, figuriamoci di mangiare.

Sodio, conservanti e aromatizzanti

A completare un quadro particolarmente cupo abbiamo sodio, conservanti e aromatizzanti. I nuggets hanno una vita sul banco particolarmente lunga, e questo grazie ai troppi conservanti che le aziende mescolano con il trito di carne.

C’è anche sodio, tanto, e sale da far impallidire anche chi con il cuore non ha nessun tipo di problema. Una piccola pepita quasi velenosa, che dovremmo eliminare dalle nostre tavole al più presto possibile.

Mi piacciono troppo, come le elimino?

Non devi eliminarle. Puoi farle infatti da solo, comprando pollo e creando una panatura salutare e che non abbondi in addensanti e altri ritrovati chimici che potrebbero essere dannosi per la salute.

Tornare in salute passa anche e soprattutto dalla cucina. Non solo dalla tavola, parliamo proprio dei fornelli.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons