Mezza Italia a dieta, ma vale davvero la pena?

Allarme AndidIl lancio ANSA di oggi è di quelli importanti. Un italiano su due sarebbe infatti a dieta, capovolgendo quel mito che vorrebbe noi italiani come popolo che ama troppo la buona tavola per pensare seriamente di dimagrire.

L’allarme è lanciato da ANDID, una delle associazioni dietisti italiane, e cerca di sottolineare come il problema non sia quello di una nazione a dieta, ma quello dell’eccessivo ricorso a diete fai da te, che sarebbero, secondo gli specialisti, qualcosa di pericoloso e da evitare a tutti i costi.

E’ un allarme fondato?

Si. Il mondo delle diete è un mondo molto redditizio, e il profumo dei soldi ha attirato progetti editoriali (pensate alle riviste di gossip) che cercano di speculare sui chili di troppo e sull’obesità dei suoi lettori.

I lettori finiscono per abboccare alle offerte presenti su giornalacci di quinta lega, che niente dovrebbero avere a che fare con un argomento così delicato come quello delle diete. 

E io? Sono a rischio?

Se negli ultimi mesi hai scelto di seguire una delle diete fai da te proposte su giornali o siti internet senza alcun consulto medico, anche tu sei a rischio. 

Anche Dietando propone piani di dieta, ma sempre sotto la supervisione di personale qualificato e di professionisti del settore, che propongono diete tagliate su misura per i nostri lettori solo dopo aver esaminato la loro situazione clinica.

In molti vogliono dimagrire senza pagare le onerose parcelle dei dietologi, ma questo non vuol dire che sia una buona idea affidarsi a chi, alla ricerca di profitti facili, vi propina diete squilibrate e che andranno a mettere a repentaglio la vostra salute.

Seguite il consiglio della ANDID e rivolgetevi ad uno specialista. Sono soldi ben spesi e il primo passo fondamentale per procedere verso una vita di salute e senza grasso in eccesso.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons