Dieta lampo: si dimagrisce davvero?

 dieta-lampo-funzionaSe l’estate è alle porte si parla di prova costume. Se è ormai inverno si discute di quanto sia importante rimettersi in forma dopo i bagordi delle feste. Se è quasi primavera si tirano in ballo i fiori e gli animali in rinascita. E si sottolinea quanto sia bello potersi togliere di dosso la coperta dei kg  di troppo. Se è autunno, invece, ci si prepara magari per una fantomatica prova cappotto. La stagione, comunque, non cambia il succo del discorso: ogni volta che la lampo non si chiude la tentazione di ricorrere a una dieta lampo può essere davvero forte. Ma è una tentazione a cui si fa bene a cedere?

Tanti, maledetti e subito: i kg persi con una dieta lampo sono realmente così?

Praticamente tutti quelli che si occupano di dare consigli nel campo delle diete parlano dell’importanza dell’esercizio fisico così voi avete deciso di scendere in campo e dichiarare guerra al peso in eccesso cimentandovi in uno sport olimpico: il salto del pasto.

Siete convinti che mangiare una sola volta al giorno o, addirittura, digiunare per giorni, sia la vera ricetta del dimagrimento? Forse nell’immediato potrà essere così ma come ogni cambiamento temporaneo che si rispetti darà risultati solo temporanei: se pensate di mettervi a dieta stravolgendo le vostre abitudini giusto per vedere scendere l’ago della bilancia e poi ricominciare a sedervi a tavola commettendo i soliti errori preparatevi allora a vedervi presto servito dalla vostra forma fisica un piatto condito di fallimento e delusione.

Il rapporto con il cibo durante una dieta non va stravolto, anzi: dover fare una dieta significa il più delle volte aver sbagliato nel modo di alimentarsi e se non si approfitta del momento della dieta per apprendere e sperimentare una nuova maniera di scegliere cosa mangiare e in che quantità si finirà irrimediabilmente con il recuperare tutti i kg persi e non solo. Il peso perso, infatti, quando lo si riprende si paga sempre con gli interessi.

Dimagrire: questione di tempo e di impegno

Un regime alimentare capace di apportare un dimagrimento non solo consistente ma anche e soprattutto duraturo dovrebbe rifuggire in ogni modo dagli eccessi e cercare nella regolarità la via verso una perdita di peso sana e definitiva. Una dieta che funziona è quindi una dieta che ti invita a mangiare nei tre pasti principali e, che se il tuo dietologo lo ritiene importante, non manca anche di regalarti la possibilità di due spuntini al giorno.

Mettersi a dieta dovrebbe essere l’occasione per resettare le vecchie cattive abitudini alimentari, che vi hanno evidentemente condotti al sovrappeso, e sposarne di nuove. La dieta non è semplicemente una parentesi slegata dall’alimentazione che manterrete per il resto della vostra vita, non è un periodo di restrizioni insensate incapaci di insegnare la benché minima regola del mangiar sano: essere a dieta significa infatti prediligere di certo gli alimenti più leggeri ma soprattutto imparare come la qualità del cibo in termini nutritivi sia un elemento da considerare anche quando si è in forma smagliante.

Se per tanto, troppo tempo avete legato l’idea del dimagrimento con l’idea di un tour de force tra regole dietetiche assurde e regimi alimentari impossibili da mantenere nel lungo periodo e dannosi potrà suonarvi strano eppure è vero: per dimagrire nel migliore dei modi non solo le restrizioni eccessive non sono necessarie ma, addirittura, alla lunga finiscono col rivelarsi controproducenti. Per dimagrire meglio quindi optare sempre per l’equilibrio tra l’assunzione dei diversi alimenti, senza demonizzarne nessuno, e badando più che altro a ridurre le quantità di ciò che si ingerisce.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons