Dieta e aceto balsamico: cosa c’è da sapere

dieta con aceto balsamicoDimagrire portando l’aceto balsamico sulla propria tavola? Questo prezioso alimento può essere assunto nel corso di una dieta? Assolutamente si.

Non tutti sanno che l’aceto balsamico è in grado di ridurre l’assorbimento di glucosio. Non a caso, questo prezioso alimento è stato utilizzato sin dai tempi antichi oltre che come condimento, nelle vesti di medicinale.

Basti pensare, che, secondo una ricerca condotta dall’Università di Adelaide (Australia),  l’aceto balsamico avrebbe una formidabile azione antitumorale. Come se non bastasse, quest’ultimo agirebbe sulle riserve di grasso, favorendo il dimagrimento.

Finita qui? Assolutamente no. Stando ad uno studio condotto dall’Università di Seul su degli animali da laboratorio, l’aceto balsamico aiuterebbe a prevenire l’insorgere del diabete.

Ad ogni modo, secondo gli esperti, chi soffre di reflusso gastro-esofageo e/o gastrite, farebbe bene a non esagerare con il consumo di aceto balsamico. Per quel che concerne la linea, invece, nessun problema, dato che quest’ultimo presenta un basso contenuto calorico.

Dieta e aceto balsamico – Cosa c’è da sapere

L’aceto balsamico può essere utilizzato senza particolari restrizioni all’interno di una dieta, dato che presenta un contenuto calorico piuttosto modesto (solo 100 calorie per 100 grammi).

Un apporto calorico pressoché nullo, se si considera che per insaporire le pietanze ne bastano poche gocce. Questo alimento può rappresentare un valido alleato al dimagrimento quando viene adoperato come sostituto di sale, burro e oli vegetali.

Purtroppo il sempre più crescente successo dell’aceto balsamico, ha portato molte aziende a produrne anche di scadente qualità e a basso costo.

Prodotti da cui sarebbe bene stare alla larga, dato che si tratta di prodotti arricchiti artificialmente con caramello, coloranti, conservanti e sostanze aromatiche. Come se non bastasse, questi prodotti vengono diluiti con del comune aceto di vino.

Per quel che concerne la conservazione, per evitare che il prodotto possa alterarsi, sarebbe bene riporlo in un recipiente di vetro, chiudendolo in maniera adeguata.

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons