Dieta chetogenica: che cos’è? Una guida per capire

dieta chetogenicaLe diete chetogeniche sono diete che hanno come obiettivo la produzione di chetoni da parte del fegato, favorendo l’ingresso del corpo in uno stato nel quale si consumano grassi invece che carboidrati per le mille attività che ci tengono impegnati ogni giorno.

Una volta limitati (o addirittura rimossi completamente) i carboidrati, il nostro corpo preferirà consumare i grassi.

La chetosi è anche un ottimo modo per controllare la quantità di zucchero nel sangue.

Quando mangi qualcosa che sia ricco di carboidrati, il tuo corpo produce insulina per liberarsi dagli zuccheri.

Siccome però avete già probabilmente dei carboidrati stoccati per essere utilizzati come energia, finirete per immagazzinare quelli aggiuntivi sotto forma di grassi.

Andando però in chetosi manterremo i livelli di insulina al minimo e il tuo corpo, come per magia, deciderà di orientarsi sui grassi come combustibile principale. 

Cosa si può mangiare?

Una dieta chetogenica tipica prevede la riduzione dei carboidrati in una fascia tra gli 0 e i 50 grammi giornalieri. In genere si comincia con 20 grammi quotidiani. Questo limite vi forzerà, dati alla mano, ad abbandonare cibo spazzatura e roba che, chetogenica o no, non dovreste mai assumere.

I 20 grammi residui dovrebbero essere assunti sotto forma di cibi integrali, frutta secca, formaggio. Cerca di eliminare il più possibile pane, pasta  e cereali, nonché gli alimenti ricchi di amido come le patate, i fagioli e i legumi.

Il grosso dei pasti dovrebbe concentrarsi su grassi e proteine, con un minimo accompagnamento di fritte e verdura. Bistecche, pollo, noci, semi, formaggio. E’ questo quello di cui andrete a cibarvi principalmente. Niente male per una dieta, non è vero?

Quanto mangiare?

Tanti di quelli che sono a regime chetonico addirittura non contano le calorie. Certo, se i chili da buttare giù sono tanti è meglio rimanere comunque a dieta ipocalorica, aiutati dal fatto che grassi e proteine hanno un potere saziante maggiore, e che quindi sarà più facile mangiare molto meno.

Il mantra da seguire è 65/30/5, con il 65% di proteine, il 30% di grassi e il 5% di carboidrati. Sembra difficile, ma una volta entrati nell’ottica cheto non ci saranno problemi di sorta.

Cosa succede quanto si entra in chetosi?

La chetosi non è uno stato normale del corpo. Il corpo umano si è evoluto per utilizzare principalmente zuccheri come fonte di energia rapida. In poche parole, potreste sentirvi non esattamente benissimo mentre vi adattate a questo nuovo stato.

E’ comune avvisare nausea, mal di testa, annebbiamenti e altri sintomi simili all’influenza. Questo fenomeno è normale, e non dovrebbe preoccuparvi. E’ il risultato normale dell’espulsione di acqua, tossine e zuccheri dal vostro corpo. Se però volete aiutarvi durante gli inizi, qualche buon brodo di carne, che contiene tanti elettroliti, vi garantirà una “convalescenza” di durata più breve.

Come faccio a sapere se sono in chetosi?

In farmacia si trovano quelli che si chiamano ketosticks. Si tratta di barrette che reagiscono ai chetoni e che vi possono garantire al 95% di essere in uno stato di chetosi. Se invece volete fare a modo vostro, sappiate che un alito “particolare” è il segno più riconoscibile di uno stato di chetosi raggiunto.

Non credo di poter rinunciare ai carboidrati, come faccio?

I carboidrati sono una droga. Una volta che ci saremo disintossicati quella particolare fame per farinacei e zucchero sparirà, rendendo il tutto più facile. Credeteci, possono riuscirci davvero tutti!

Articoli che ci piacciono:

loading...

1 Commento

  1. Bisogna tener presente che la ratio 65/30/5, con il 65% di proteine, il 30% di grassi e il 5% di carboidrati, non è del tutto corretta.
    Questa si addice più ad una dieta Atkins che ad una Keto diet.
    Sarebbe più indicato assumere più grassi che proteine altrimenti risulta molto probabile uscire dallo stato di chetosi. O non entrarci O.O

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons