Loading...

Università di Bergen: la dieta vegana causa ritardo mentale nei bambini

Uni-Bergen-emblemSi torna a parlare di dieta vegana e bambini e lo fa questa volta non un estremista delle proteine animali, ma l’Università di Bergen, istituto che gode di fama internazionale per i suoi studi sull’alimentazione e che si è scagliato in modo piuttosto forte contro i genitori che impongono ai propri figli una dieta vegana.

Secondo le ricerche condotte dall’istituto, che sono al vaglio dell’accademia e che hanno già sollevato un polverone di proporzioni bibliche, la dieta vegana sarebbe responsabile di ritardi cognitivi per i bambini che la seguono.

Un’affermazione molto forte, per la quale però l’Università di Bergen afferma di avere dati inconfutabili e incontrovertibili.

Il test che conferma le ipotesi dei ricercatori

Il test ha coinvolto 500 neonati nepalesi, paese dove l’alimentazione è spesso completamente priva di carne. Dividendo in due gruppi i neonati, quelli che sono stati sottoposti a diete senza carne hanno dimostrato disturbi cognitivi molto più frequenti e di portata più importante rispetto all’altro gruppo di controllo, ovvero quello che ha seguito una dieta che prevedesse anche alimenti di origine animale.

A condurre la ricerca è stata Ingrid Kvestad, ricercatrice di fama mondiale nel settore dell’alimentazione infantile, che ha inoltre formulato delle ipotesi molto forti su quelle che potrebbero essere le cause del risultato ottenuto.

Potrebbe essere la carenza di vitamina B12

A comportare importanti ritardi sul piano dello sviluppo cognitivo potrebbe essere la vitamina B12, che sarebbe assente in quantità adeguate nella dieta dei bambini ai quali viene negato il consumo di carne e che sarebbe responsabile in larga parte dello sviluppo delle reti neurali legate all’apprendimento.

Conclusioni che ovviamente dovranno passare il vaglio della revisione accademica, e che hanno, nell’attesa che si esprima la scienza, già condizionato il dibattito pubblico che riguarda la dieta vegana per i bambini.

Continua una diatriba lungi dall’essere risolta

Continua dunque una violentissima diatriba tra sostenitori dell’alimentazione vegana e chi invece ritiene che l’uomo, essendo onnivoro, dovrebbe continuare a consumare anche alimenti di origine animale. Non è escluso che nei prossimi mesi si esprimano anche le principali autorità sull’alimentazione mondiali, dato anche il fatto che, ad essere coinvolti, siano i bambini.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons