Cibi che ci aiutano a non invecchiare

pomodoriMantenersi giovani non vuol dire spendere migliaia di euro in creme e trattamenti, ma vuol dire vivere secondo uno stile di vita sano.

La lotta alle rughe e al naturale invecchiamento del corpo passa anche dalla tavola. Cibi speciali che si trovano solo in erboristeria?

Niente affatto, continuate a leggere e rimarrete sorpresi di quante sorprese potrete trovare dal vostro fruttivendolo di fiducia.

Il segreto? Gli antiossidanti

Il segreto contro l’invecchiamento, quello che le grandi aziende farmaceutiche vi tengono nascosto, si chiama antiossidante. Si tratta di una categoria di agenti che sono contenuti nel cibo e che combattono i radicali liberi, molecole e ioni che sono responsabili dell’invecchiamento.

Dove trovarli?

Pomodori

I pomodori, che sono uno degli ortaggi base della dieta mediterranea, contengono licopene, uno degli antiossidanti più efficaci nella lotta contro i radicali liberi. E’ grazie al licopene che i pomodori sono in grado di combattere alcuni tipi di cancro. 

Il cavolo

Il cavolo è una ottima fonte di Vitamina K (una porzione arriva a contenere 12 volte la dose minima raccomandata). Questa vitamina aiuta a combattere problemi al cuore e osteoporosi. Correte dal vostro fruttivendolo e fatene scorta.

Melanzane

Le melanzane contengono nasunina, che è un antiossidante specializzato nel combattere la metastasi delle cellule cancerose, chiudendo il flusso di sangue che è necessario per la loro riproduzione. Alcune ricerche hanno dimostrato inoltre che la nasunina è efficace nel contrastare l’Alzheimer.

More

Le more contengono la rutila, un flavonoide che impedisce al sangue di addensarsi troppo. Questo riduce la possibilità di infarti e un pugno di more a settimana dovrebbe essere nella dieta di tutti.

Basilico

L’erba dei re, la chiamavano i greci. E avevano ragione, perché il basilico è ricco in eugenolo. Secondo alcuni recenti studi questo enzima è capace di combattere alla radice le cellule cancerose, inducendole all’autodistruzione.

Cavoletti di Bruxelles

I cavoletti di Bruxelles sono ricchi naturalmente di un gene che attacca il cancro. Questo gene attacca le cellule tumorali impedendone la crescita. Secondo uno studio del 2012 che il contenuto in zolfo aiuta a combattere i reumatismi e le infiammazioni, rigenerando naturalmente la cartilagine.  

Articoli che ci piacciono:

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2016 - Dietando.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons